Tre ricette salvacena con le carni bianche

La carne è un alimento insostituibile nella dieta dei nostri bambini non solo per il suo contenuto proteico, ma anche per l’apporto di ferro e di amminoacidi essenziali e semiessenziali importanti nelle fasi di sviluppo e convalescenza. All’inizio si propongono carni bianche come agnello, coniglio e tacchino e successivamente pollo e vitello dapprima liofilizzati perchè essendo privi d’acqua non presentano alcuna carica batterica e dopodiché omogeneizzati perché sono più digeribili e danno garanzia di igiene e sterilità. Dopo l’anno potrete passare alle preparazioni domestiche che stimolano il bambino a scoprire e ad assaporare nuovi gusti proponendo la carne come secondo piatto abbinato alle verdure frullate o tritate finemente ed in seguito quando il vostro cucciolo inizierà a masticare anche tagliata a pezzettini. È comunque consigliabile una cottura lenta ed a bassa temperatura evitando il soffritto e il fritto che alterano le proprietà della carne rendendola dura e difficilmente digeribile. Per Pasquale e i vostri piccoli ho pensato a tre ricette veloci e davvero gustose da riproporre a tutta la famiglia.

Vitellino alla pizzaiola: in una padellina fate cuocere lentamente un filo d’olio extravergine d’oliva con un piccolo spicchietto d’aglio, del sugo di pomodoro, una manciata di origano fresco e un pizzichino di sale iodato. Aggiungete una fettina di vitellino da circa 60 grammi. Generalmente cuocerà in meno di cinque minuti ma nella sua semplicità il vostro piccolino scoprirà nuovi abbinamenti dal carattere mediterraneo.

Petto di pollo al limone: in una padellina fate dorare a fuoco lento un mezzo cucchiaio di buon burro d’alpeggio con qualche fettina sottile di cipolla, un cucchiaio di succo di limone e una fogliolina di salvia infine aggiungete una fettina di petto di pollo da circa 60 grammi. Controllate bene la cottura del pollo e che non vi siano venature rosastre altrimenti risulterebbe ancora crudo e se desiderate grattugiate un po’ di scorzetta di limone se non è trattato per dargli un profumo in più.

Coniglio alla cacciatora: in una padellina fate rosolare a fuoco lento con un filo d’olio extravergine d’oliva un trito di cipolla sedano e carota poi aggiungete dei bocconcini misti tra coscia e petto di coniglio disossato e fate cuocere per circa 8 minuti aggiungendo un pomodorino un rametto di rosmarino e un bicchierino d’acqua e coprite con il coperchio. Considerando che in commercio si vende almeno metà coniglio potrete preparare in un’altra padella anche per voi questa ricetta facendo sfumare il coniglio con mezzo bicchiere di vino bianco e aggiungendo del peperoncino fresco in modo da preparare un’unica cena.

Buon appetito mamme…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...