Bagnetto: come comportarsi prima e dopo

Il bagnetto è una questione molto delicata specialmente nei primi periodi, sia per noi mamme che siamo molto ansiose che per i neonati essendo una nuova esperienza…

Quali sono le domande più frequenti:

Quante volte si devono lavare?

Bagno o doccia?

Che prodotti utilizzare?

Finché il moncone non si sarà totalmente staccato i piccoli vanno lavati a pezzi evitando il contatto con l’acqua sulla zona interessata.

I neonati non vanno lavati in continuazione perché potrebbe cambiare il ph della pelle, fare il bagnetto 1 o 2 volte a settimana, invece ad ogni cambio lavare: manine, piedini, nasino con la fisiologica, parti intime, il visino e tutte le pieghe  (sotto il collo, ascelle, braccine, polpacci, …) anche con un panno umido ben pulito (oppure fuori casa utilizzare delle salviette con prodotti naturali) non è necessario utilizzare tanti prodotti basta l’acqua naturale (intesa senza sostanze pesanti come tanto cloro o calcare).

Il bagnetto: la prima cosa da fare è portare il neonato in uno stato di totale relax in modo che la nuova esperienza rimanga piacevole, per esempio, le luci tenerle soffuse, sfruttare la musica rilassante come il rumore del mare, svestire il piccolo al caldo, dargli una prima pulita generale e coccolarlo.

La vaschetta: preparare l’acqua che sia a temperatura giusta, se non si ha il termometro adatto per controllarla mettere la punta del nostro gomito; una volta accertato che tutto vada bene mettere quanto basta di amido di riso (oppure mais o del semplice sapone adatto).

Immersione: ricapitolando abbiamo un ambiente rilassato, la vaschetta pronta e il nostro piccolo felicemente nudo e coccolato; a questo punto lo si prende in braccio e gli si fa conoscere l’acqua immergendo piano piano prima i piedini dandogli sicurezza per poi immergerlo completamente eccetto il viso, mettendo la sua testolina sul nostro braccio e tenendo con la nostra mano il suo braccino. In questo modo non si ha alcun rischio che possa cadere nell’acqua…

Cosa fare durante il bagnetto: mantenere il corpicino immerso nell’acqua per evitare colpi di freddo, rassicurare il piccolo e versare acqua sopra il suo viso (ovviamente non affogandolo o facendolo bere) per togliergli la paura dell’acqua…

Il bagnetto dura massimo 10 minuti.

Cosa fare alla fine: tirare fuori il piccolo e subito asciugarlo al calduccio poi prendere l’olio di mandorle o la crema adatta e massaggiarlo sempre in parallelo (per esempio se si massaggia il piedino destro per 2 minuti anche il sinistro allo stesso modo per lo stesso tempo) se si gradisce si può fare yoga (un esercizio molto semplice: mettere il piccolo a pancia in su con braccia e gambe rilassate, poi prendere la manina destra e portarla al linguine sinistro ed in contemporanea il piedino sinistro e portarlo alla spalla destra senza sforzare, la stessa cosa per l’altro lato)…

A questo punto vestire il piccolo.

Consigli:

Avere la vaschetta vicina al luogo del cambio.

Evitare correnti d’aria.

Utilizzare prodotti il più naturali possibile.

Essere calmi e dare sicurezza.

Annunci

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...